Corso per i Dottorandi della Scuola di Scienze Umanistiche

Corso di Digital Humanities per i Dottorandi della Scuola di Scienze Umanistiche 2020-2021

Il corso, coordinato e diretto dal prof. Ermanno Malaspina, richiesto dal Dottorato in Lettere e fatto proprio dalla Scuola di Dottorato, si propone di introdurre i dottorandi in modo progressivo alle Digital Humanities seguendo sei tappe (ciascuna formata da 2 ore di lezione + 2 ore di laboratorio sui compiti assegnati).

 

Moduli del corso

1. Introduzione alla digitalizzazione

Digital Libraries: dai metadati ai dati.
Docente: Maria Cassella
Giovedi 4 marzo 2021 ore 9-11

 

Materie:

  • Digital library: modelli e concetti
  • Il corredo esterno ai documenti digitali
  • Standard e protocolli: MAG, METS, IIIF
  • Set di metadati per la descrizione: DC simple
  • Standard per le immagini
  • Dalla Digital library al web
  • Metadati e dataset
  • Linked Open Data in rete
  • Le mappe concettuali

 

Laboratorio su testi digitalizzati del progetto “Maestri d’Ateneo”
Docente: Elisa Della Calce
Martedi 9 marzo 2021 ore 16-18

Numero chiuso per attività laboratoriali: 15 studenti (precedenza ai dottorandi)
 

 

2. Latex

Docente: Enrico Pasini
Giovedi 11 marzo ore 9-13
Materie:

  • Integrazione di TeX/LaTeX/XeLaTeX nella ricerca umanistica
  • Introduzione alle ragioni tipografiche dell’uso del TeX
  • Codifiche, marcatori, comandi
  • TeX/LaTeX/XeLaTeX
  • A che cosa può servire
  • Come si usa

Laboratorio: Produzione di una pagina di edizione critica con Reledmac
Materiale didattico: Il software da installare sarà comunicato la settimana precedente.
Numero chiuso per attività laboratoriali: 12 studenti (precedenza ai dottorandi)

 

 

3. Un caso di studio: la digitalizzazione tridimensionale degli orci del Museo Lombroso.
Docenti: Silvano Montaldo, Paolo Giagheddu, Cristina Cilli
Giovedi 18 marzo ore 14-16
Materie:

  • Il Museo e la collezione: Lombroso e il gergo dei criminali (S. Montaldo)
  • Il progetto di digitalizzazione (C. Cilli)
  • Strumentazione e metodologia (P. Giagheddu)

 

Laboratorio: Procedure di modellazione 3D a partire da immagini
Docente: Paolo Giagheddu
Giovedi 18 marzo ore 16-18.

Numero chiuso per attività laboratoriali: le iscrizioni saranno raccolte al termine della lezione.

 

 

4. Distant reading e ricerche data-driven in storia della filosofia e in storia delle idee.

Introduzione
Docenti: Guido Bonino e Paolo Tripodi
Giovedi 25 marzo ore 10-12
Materie:

  • Indagini question-driven e indagini method-driven
  • Analisi di metadati
  • Analisi testuale mediante distant reading “manuale” e “seriale”
  • Costruzione di modelli e analisi concettuale computazionale.

 

Laboratorio del dott. Eugenio Petrovich (Università di Siena)
Giovedì 25 marzo ore 14-16

Materie:

  • Scientometrics: cenni introduttivi
  • Applicazione di citation analysis e co-citation analysis a corpora filosofici.

Numero chiuso per attività laboratoriali: 25 studenti (precedenza ai dottorandi)

 

 

5. Edizioni critiche digitali usando EVT 
Docente: Roberto Rosselli Del Turco
Giovedi 8 aprile ore 10-12 e 14-16

 

Contenuti e obiettivi:
Questo corso costituisce un’introduzione ai temi della filologia digitale e delle edizioni elettroniche che include anche un approccio pratico, con una sessione dedicata alla preparazione e visualizzazione di un’edizione critica o diplomatiche. Al termine del corso i partecipanti avranno conseguito una preparazione di base per la preparazione e pubblicazione di edizioni critiche digitali con EVT sulla base di una codifica secondo lo standard XML/TEI.

 

Spazi e strumenti:
Il workshop avrà impostazione laboratoriale: i corsisti dovranno avere sempre un computer davanti a sé su cui elaborare una brevissima edizione digitale su un testo fornito dal docente.

 

Tempi e struttura

  • 1 h di introduzione generale ai linguaggi di markup, al formato XML/TEI e agli elementi TEI per la codifica di edizioni critiche;
  • 1 h di introduzione all’editing con Oxygen (o altri simili editor di testi), alla configurazione e successiva visualizzazione con EVT;
  • 2 hh di laboratorio: esercitazione vera e propria marcando parte di un’edizione critica (a scelta dei partecipanti o uno dei file esempio che proposti dal docente).

Numero chiuso per attività laboratoriali: 25 studenti (precedenza ai dottorandi)

 

 

6. L’edizione distribuita: integrazione di IIIF e LOD in edizioni XML/TEI con EVT 
Docente: Paolo Monella
Giovedi 15 aprile ore 10-12 e 14-16

 

Contenuti e obiettivi:
I contenuti e le competenze del workshop sono complementari a quelle di altri due moduli del corso:

  • “Digital Libraries: dai metadati ai dati” (M. Cassella) ha introdotto i corsisti all’uso del framework IIIF (International Image Interoperability Framework) e dei LOD (Linked Open Data) per la metadatazione
  • “Edizioni critiche digitali usando EVT” (R. Rosselli Del Turco) ha fornito un’introduzione pratica alla produzione di edizioni digitali fondate sulla codifica TEI XML tramite il software EVT;

 

Nel presente workshop i corsisti:

  • proseguiranno il lavoro iniziato durante il modulo di R. Rosselli Del Turco arricchendo la loro edizione digitale TEI XML, visualizzata con EVT, con due caratteristiche più avanzate:
  • il collegamento con le immagini del documento-fonte tramite il framework IIIF,
  • e la marcatura di entità definite nel Web semantico (LOD) come persone, luoghi, concetti;
  • applicheranno le tecnologie IIIF e LOD al testo delle loro edizioni, dopo avere già esplorato la loro applicazione ai metadati all’interno del modulo di M. Cassella.

 

Spazi e strumenti:
Il workshop avrà impostazione laboratoriale: i corsisti dovranno avere sempre un computer davanti a sé su cui elaborare una brevissima edizione digitale su un testo fornito dal docente.

Tempi e struttura:

  • 30’ Introduzione a IIIF ed esercizi sulla sua “Image API”
  • 1h 30’ Laboratorio sull’integrazione TEI XML/IIIF e visualizzazione in EVT
  • 30’ Introduzione ai LOD
  • 1h 30’ Laboratorio sull’integrazione TEI XML/LOD e visualizzazione in EVT.

Numero chiuso per attività laboratoriali: 20 studenti (precedenza ai dottorandi)